.

Amministrazione trasparente

Newsletter

La Newsletter consente a chi si iscrive di ricevere gli aggiornamenti che vengono pubblicati nel sito del Comune di Capodrise direttamente nella propria casella di posta elettronica



Login



Home

Avviso reclutamento di personale attraverso graduatorie - Riapertura termini

Avviso pubblico del Comune di Orta di Atella, relativo alla riapertura dei termini per il reclutamento di unità di personale attraverso l'utilizzo di graduatorie di altri enti locali.

 

 


 

 

Semplifichiamo: le idee di cittadini e imprese per costruire insieme l'Agenda per la semplificazione

Dal 16 dicembre sulla nuova piattaforma del Governo parteciPA.gov.it è aperta la consultazione "Semplifichiamo: le idee dei cittadini e delle imprese per costruire insieme l'Agenda per la semplificazione".

Le imprese, che vivono ogni giorno le complicazioni della burocrazia possono  contribuire con segnalazioni e proposte.

La consultazione raccoglie "storie", segnalazioni di problemi e proposte di semplificazione, indispensabili per capire quali sono i veri problemi quotidiani di cittadini e imprese e, soprattutto, come risolverli. La consultazione si concluderà il 15 marzo 2020.

 

Sulla base dei risultati della consultazione, il Ministro per la pubblica amministrazione preparerà un “pacchetto” di azioni rapide di semplificazione e predisporrà, d'intesa con le Regioni e gli Enti Locali, la nuova Agenda per la semplificazione, che indicherà obiettivi, risultati attesi per cittadini e imprese, responsabilità e tempi di realizzazione.

 

Inoltre, i risultati saranno pubblicati in un report che fornirà un quadro di sintesi delle "storie" e delle proposte raccolte e una top ten delle complicazioni segnalate.

La consultazione è al link: https://partecipa.gov.it/processes/semplificazione.

 


 

 

In vigore il nuovo regolamento di contrasto all'evasione dei tributi locali

Dal primo gennaio è entrato in vigore il "Regolamento disciplinante misure preventive per sostenere il contrasto dell'evasione dei tributi locali", ai sensi dell'articolo 15 ter del Decreto-Legge 30 aprile 2019, n. 34 così come modificato dalla Legge di conversione 28 giugno 2019, n. 58 e approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 42 del 25 luglio scorso.

Scopo del regolamento è quello di dare attuazione ad alcune norme previste dal cosiddetto "Decreto Crescita".

 
Ai sensi del regolamento, approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 63 del 27 dicembre 2019 (il cui obiettivo è quello di prevenire l’evasione dei tributi locali), si ritiene che possa esservi irregolarità tributaria quando, il soggetto istante abbia un debito, risultante da tutte le entrate a seguito di omessa o infedele denuncia, parziale o mancato versamento alla scadenza ordinaria, di emissione di avviso di accertamento - non sospeso amministrativamente o giudizialmente - o di avvio della riscossione coattiva superiore all’importo di € 500,00.

Quindi, secondo quanto previsto dal predetto regolamento, ai soggetti che esercitano attività commerciali o produttive, che si trovano in posizione di irregolarità tributaria, non sarà loro consentito il rilascio di licenze, autorizzazioni, concessioni e dei relativi rinnovi, segnalazione certificata di inizio attività.

Nel caso in cui, invece, la situazione di morosità sia successiva al provvedimento autorizzatorio, e dunque, in caso di esito negativo della verifica da parte del Comune sulla regolarità tributaria, l’ufficio competente potrà notificare all’interessato una comunicazione di avvio del procedimento di sospensione dell’attività di cui alle licenze, autorizzazioni, concessioni e segnalazioni certificate di inizio attività, assegnando un termine di 30 giorni per la regolarizzazione. Decorso infruttuosamente tale termine, nei 15 giorni successivi, potrà essere emesso il provvedimento di sospensione per un periodo di novanta giorni, ovvero sino al giorno della regolarizzazione, se antecedente, previa notifica del provvedimento da parte dell’Ente Locale.

 

Qualora gli interessati non regolarizzino la loro posizione entro il termine di novanta giorni, la licenza, autorizzazione o concessione potrà essere revocata. I contribuenti morosi potranno comunque procedere a regolarizzare la propria posizione debitoria con gli strumenti previsti dal Regolamento Generale delle Entrate o da quelli specifici dei tributi oggetto del debito con la possibilità di rateazione del debito complessivo fino a 24 rate. Nell’evidenziare che il regolamento completo è consultabile nella relativa sezione "Amministrazione trasparente", si invitano gli inadempienti a regolarizzare le loro "pendenze tributarie".

 

Per maggiori chiarimenti è possibile recarsi presso l'ufficio Tributi in piazza Aldo Moro n. 3.

 

Il Responsabile dell’Ufficio Tributi

Dott. Mario Volpe

L'Assessore alle Finanze

Luisa D’Angelo

 

 


 

 

Aggiornamento dei diritti di istruttoria SUAP

Approvata la delibera di Consiglio Comunale n. 64 che aggiorna gli importi dei diritti di istruttoria relativi alle pratiche SUAP.

 

Scarica la tabella diritti di istruttoria;


 

 

Incremento dimensionale dell'impianto di videosorveglianza sul territorio cittadino

Sistema di videosorveglianza sul territorio cittadino - avviso ai sensi del d.lgs. 196/2003, aggiornato con d.lgs. 101/2018 di recepimento del "Gdpr" - Incremento dimensionale dell'impianto.

 

IL SINDACO

Visto l'art. 54 del D. Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 (TUEL);
Visto il D. Lgs. 30/06/2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali", pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 29 luglio 2003 n. 174, S.O. ed entrato in vigore il 01 gennaio 2004;
Visto il "Provvedimento relativo ai casi da sottrarre a/l'obbligo di notificazione" del Garante per la protezione dei dati personali in data 31/03/2004 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 06/04/2004, n. 81; Visto il "Provvedimento in materia di videosorveglianza" del Garante per la protezione dei dati personali in data 08 aprile 2010 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 99 del 29 aprile 2010) e successive modifiche ed integrazioni;
Richiamato in particolare il punto 3.1 del "Provvedimento in materia di videosorveglianza" del 08 aprile 2010, che prevede:
a. Una informativa minima agli interessati che devono essere sempre informati che stanno per accedere in una zona videosorvegliata e dell'eventuale registrazione. A tal fine, il Garante ritiene che si possa utilizzare lo stesso modello semplificato di informativa "minima", indicante il titolare del trattamento e la finalità perseguita, già individuato ai sensi dell'art. 13, comma 3, del Codice nel provvedimento del 2004";
b. L'integrazione dell'informativa minima con un avviso circostanziato, che riporti gli elementi dell'art. 13 del Codice sulla privacy, con particolare riguardo alle finalità e dell'eventuale conservazione dei dati raccolti;
Visto altresì, il D. Lgs. n. 101 /2018 contenete le norme di adeguamento del diritto nazionale al GDPR;
Dato atto che l'informativa "minima" viene adempiuta attraverso il posizionamento di appositi cartelli segnalatori nelle zone di installazione delle telecamere;
Viste le indicazioni di cui al punto 3.1.1. del "Provvedimento in materia di videosorveglianza" in materia di adempimenti in merito all'informativa;
Visto il Regolamento Comunale per la disciplina dell'attività di videosorveglianza, approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 43 del 22/12/2011;


RENDE NOTO


1. Il Comune di Capodrise, ha implementato il sistema di videosorveglianza del territorio comunale per la tutela del patrimonio pubblico, la prevenzione e repressione di attività illecite, per la sicurezza pubblica, il controllo e il miglioramento della viabilità urbana, finalizzato al monitoraggio del traffico, della circolazione stradale ed al rilevamento delle infrazioni al codice della strada;
2. Le finalità del suddetto impianto sono conformi alle funzioni istituzionali demandate al Comune di Capodrise dal D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267 (TUEL), dal D.P .R. 24 luglio 1977 n. 616, dalla Legge 7 marzo 1986, n. 65, Legge quadro sull'ordinamento della Polizia Municipale, dalla Legge Regionale 3 aprile 2006, n. 12, nonché dallo Statuto comunale e dai regolamenti comunali vigenti;
3. Il sistema è composto da una sala operativa per la visualizzazione ed il controllo delle immagini, realizzata secondo quanto disposto dalle norme in materia e collocata presso la sede del Comando di Polizia Locale in Via G. Gaglione n. 1 O, nonché presso la sala operativa della Compagnia Carabinieri di Marcianise (CE), nonché da un insieme di n. 36 (trentasei) telecamere digitali controllate a distanza e n. 9 (nove) telecamere dedicate per il riconoscimento delle targhe dei veicoli (c.d. OCR), tutte connesse esclusivamente alla rete telematica comunale;
4. Presso la sala operativa è possibile visualizzare le immagini di tutte le telecamere, brandeggiare
(in orizzontale ed in verticale) le telecamere mobili, analizzare le registrazioni;
5. L'accesso alla sala operativa è consentito esclusivamente al Sindaco o a suo delegato, al Comandante della Polizia Locale ed al personale della P.L. dallo stesso incaricato del trattamento delle immagini;
6. L'impianto è dotato di un sistema centralizzato di registrazione su disco per consentire la memorizzazione in modo sicuro delle riprese effettuate da tutte le telecamere, la cui conservazione ha una durata compresa da un minimo di 48 ore ad un massimo di sette giorni, così come disciplinato dal D.L. 11 /09 ss.mm.ii. in materia di sicurezza pubblica. A tutela della privacy e per una maggiore affidabilità, il sistema di registrazione delle immagini è posizionato presso un locale protetto dalle intrusioni, dotato di sistema antifurto;
7. Le telecamere sono installate nelle seguenti aree cittadine:
a. Parco Comunale "G. Rodari", n. 2 telecamere con visuale sull'intera area del parco;
b. Via G. Gaglione, n. 1 telecamera posizionata nei pressi del Comando di P.L. e con visuale verso Via A. Dante;
c. Via A. Dante, tratto compreso tra Via L. Vanvitelli e Via L. Da Vinci, n. 2 telecamere in entrambi i sensi di marcia;
d. Via A. Dante incrocio Via F. Petrarca e Via S. D'Acquisto, n. 1 telecamera;
e. Via F. Rao incrocio Via S. Lucia e Via Retella, n. 1 telecamera;
f. Via Retella, nei pressi dell'incrocio con Via G. Mazzini, n. 1 telecamera;
g. Via Retella, nei pressi del senso rotatorio, n. 2 telecamere con visuale verso centro Capodrise e verso Via Pizzo Olivo;
h. Senso rotatorio di Via Retella, n. 1 telecamera con visuale su Via Greco;
i. Piazza della Repubblica, lato Via San Donato, n. 1 telecamera con visuale sulla Piazza;
j. Via Roma, senso rotatorio di Via San Francesco e Via Don P. Portento, n. 1 telecamera DOME;
k. Via Cagliari, n. 1 telecamera;
l. Piazza A. Moro (Casa Comunale), n. 1 telecamera;
m. Via F. Giannini incrocio con Via F. Rao, n. 2 telecamere. con visuale anche su Via Are. Acconcia;
n. Via Santa Croce incrocio Via L. Ariosto, n. 1 telecamera;
o. Via Santacroce incrocio Via Ponteselice, n. 2 telecamere in entrambi i sensi di marcia;
p. Viale Italia incrocio Via Santacroce, n. l telecamera con visuale verso sud-ovest;
q. Via F. Giannini incrocio Via Elpidio Jenco, n. l telecamera, con visuale anche su Piazza Sant'Antuono;
r. Parcheggio comunale di Piazzale Guidetti, n. 2 telecamere con visuale anche sull'ingresso retrostante della Casa Comunale;
s. Via Casa Fusco incrocio Via Casa Guidetti, n. l telecamera con ampia visuale anche su Piazza G.B. Massaro;
t. Via E. Jenco, n. 3 telecamere, con visuale anche su Via M. Mondo;
u. Via Are. Acconcia incrocio con Via Sac. Testa, n. 2 telecamere con visuale su Via Are. Acconcia, Via G. Galilei e Via Sac. Testa;
v. Via S. Lucia incrocio con Viale Italia, n. 2 telecamere in entrambi i sensi di marcia e con visuale anche su parte di Viale Italia;
w. Via Mercurio incrocio con Viale dell'Indipendenza, con visuale anche su parte del cavalcavia ferroviario, n. l telecamera;
x. Viale dell'Indipendenza. n. 2 telecamere;
y. Via Mercurio, n. 1 telecamera.
8. Le telecamere dedicate per il riconoscimento delle targhe dei veicoli (c.d. OCR) sono installate nelle seguenti aree cittadine:
a. Via Cagliari. n. 1 telecamera posizionata all'ingresso del varco "area pedonale";
b. Via A. Dante, n. 1 telecamera posizionata nei pressi dell'ingresso della scuola elementare, in grado di rilevare i veicoli in entrambi i sensi di marcio;
c. Via Retella. n. l telecamera posizionata nei pressi della rotonda, in grado di rilevare i veicoli in ingresso ed in uscita da Capodrise;
d. Via Retella n. 1 telecamera posizionata nella rotonda, in grado di rilevare i veicoli in entrata ed in uscita su Via Greco;
e. Via Retella incrocio Via S. Lucia. n. 2 telecamere posizionate nei pressi dell'incrocio in grado di rilevare i veicoli in entrambi i sensi di marcio e quelli in entrata ed in uscita da Via F. Rao;
f. Via Santa Croce, n. 1 telecamera posizionata nei pressi della rotonda con via Ponteselice, in
grado di rilevare i veicoli in ingresso ed in uscito da Capodrise;
g. Via Roma incrocio con Via San Francesco n. 1 telecamera posizionata nei pressi della rotonda in grado di rilevare le targhe dei veicoli in transito su Via Roma;
h. gg. Via S. Lucia incrocio con Viale Italia, n. 1 telecamera in grado di rilevare i veicoli in ingresso ed in uscita da Capodrise
9. Le telecamere consentono riprese video anche con scorsa illuminazione notturna;
10. L'ambito di azione delle telecamere è indirizzato alle zone di pertinenza pubblica o accessibili al pubblico. Saranno evitate, salvo necessità, immagini dettagliate, ingrandite o dettagli non rilevanti;
11. Il sistema di videosorveglianza comporterà esclusivamente il trattamento dei dati personali rilevati mediante riprese video che, in relazione ai luoghi di installazione delle telecamere. riguarderanno soggetti. mezzi di trasporto ed altre cose presenti nell'area interessata dalla sorveglianza.
Nelle aree sottoposte a videosorveglianza il Comune di Capodrise, in ottemperanza a quanto disposto dall'art. 13 del D.Lgs. 30/06/2003 n. 196 e succ. mod. ed int., ha installato appositi avvisi recanti la dicitura "Area videosorvegliata - la registrazione è effettuata dal Comando diPolizia Locale per fini di sicurezza pubblica, monitoraggio della circolazione stradale e dipolizia locale".
Il D.Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003, aggiornato con D.Lgs. 101/2018 direcepimento del "Gdpr", prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali.
Secondo la normativa indicata, il trattamento effettuato mediante il sistema di videosorveglianza del
territorio comunale di Capodrise sarà improntato ai principi di correttezza, pertinenza e non eccedenza, liceità, necessità, proporzionalità e finalità e nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità delle persone, con particolare riferimento alla tutela della riservatezza, alla identità personale e al diritto olla protezione dei dati personali delle persone, come prescritto dal provvedimento del garante per la protezione dei dati personali del 29/1 1/2000 (c.d. "decalogo") pubblicato sul Bollettino del garante n. 14, aggiornato ed integrato dal "Provvedimento generale sulla videosorveglianza" del 08 aprile 201O, e successive modifiche ed integrazioni.
Per tutto quanto non risulti dettagliatamente disciplinato nel presente documento, si rinvia a quanto disposto dal Codice in materiò di protezione dei dati personali,ai provvedimenti a carattere generale del Garante per la protezione dei dati personali sopra richiamati. al Regolamento Comunale per la disciplina della videosorveglianza, approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 43 del 22/1 2/201 1.
Il Comune di Capodrise, nella persona del titolare, comunicherà alla cittadinanza l'eventuale incremento dimensionale dell'impianto o l'eventuale cessazione, per qualsiasi causa, del trattamento dei dati mediante idonei mezzi di informazione.
Il presente avviso viene pubblicato, in formato integrale, all'Albo Pretorio e nel portale istituzionale del Comune di Capodrise all'indirizzo http://www.comune.capodrise.caserta.it, copia dello stesso può essere richiesta al titolare del trattamento, rivolgendosi all'Ufficio relazioni con il pubblico.
Altresì, la presente informativa sarà opportunamente trasmessa al Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica attraverso l'Ufficio Territoriale del Governo di Caserta.
Il presente avviso potrà essere integrato o modificato con successivo provvedimento, in caso di variazione delle condizioni di applicazioni.
Capodrise, 24 dicembre 2019

 

Il Sindaco
Dott. Angelo Crescente


 

 

Censimento di locali ed aree scoperte soggetti ai tributi comunali

Censimento sul territorio comunale, di locali ed aree scoperte a qualsiasi uso adibite, per la verifica ed il controllo dei cespiti soggetti ai tributi comunali

 

Il Comune di Capodrise, nell’intento di indirizzare le scelte amministrative verso progetti di miglioramento della qualità dei servizi offerti, ed al fine di realizzare una equa distribuzione del carico tributario, procederà alla individuazione ed al controllo di tutti i cespiti soggetti a tassazione ai fini dei tributi comunali, con relativa costituzione di una banca dati finalizzata alla gestione di tutti i servizi legati al territorio.


A tal fine la Società Aerarium srl - affidataria del servizio di supporto per la riscossione delle entrate - C.I.G.: Z12253C2CE, sta per avviare l’attività di censimento del territorio comunale con individuazione di ogni singolo mezzo e/o impianto pubblicitario, le occupazioni di suolo pubblico o privato ad uso pubblico ai fini della TOSAP, mediante personale incaricato, munito di contrassegno di riconoscimento.


Si invitano, pertanto, tutti i cittadini alla massima collaborazione consentendo, qualora fosse necessario, l’accesso degli addetti e facilitando le operazioni di rilevazione dei locali e/o il reperimento delle informazioni richieste, che il Comune, è bene precisare, è comunque titolato a rilevare.


In mancanza, il Comune procederà d’ufficio all’accertamento di eventuali situazioni di difformità.
Per ogni altra informazione l’utente potrà rivolgersi all’ufficio Tributi del Comune di Capodrise


Si ringraziano tutti i cittadini per la collaborazione che vorranno dare nell’interesse di tutti.

 

Il Responsabile del settore tributi

 

L’Assessore alle finanze

 

Scarica l'avviso


 

 

COMUNE DI CAPODRISE

Piazza Aldo Moro, 3

81020 - Capodrise CE

Tel: +39 0823 836 200

Pec:

protocollo@pec.comune.

capodrise.caserta.it

Emergenze - Comando PM: +39 338 98 58 093

 

C.F.: 80007410618

P. IVA: 01283770616

Censimento 2019

 
BANNER-250X250 Alto-contrasto 
 

 
tari

servizio-civile-6x4-800x500 c-500x383

pec

p060_1_00

Hai intenzione di effettuare uno spettacolo musicale nel tuo locale, all'esterno o in spazi pubblici?
Leggi le procedure da seguire e quale documentazione presentare.

 

Codice Etico

Orari della biblioteca

La biblioteca comunale è temporaneamente chiusa.
Per informazioni si può contattare gli operatori:

Giuseppe Campomaggiore 0823 836206

Anna Costantino 0823 836209


 

Contatore visite


0Visite odierne:50
1Visite ieri:230
2Visite mese corrente:4916
3Visite mese precedente:8271
4Visite anno corrente:4916
5Visite anno precedente:81004
6Visite totali:353732