.

Amministrazione trasparente

-

Amministrazione trasparente

fino al 31/01/2020

Newsletter

La Newsletter consente a chi si iscrive di ricevere gli aggiornamenti che vengono pubblicati nel sito del Comune di Capodrise direttamente nella propria casella di posta elettronica



Login



Home

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE BONUS DISABILI REGIONE CAMPANIA

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE BONUS DISABILI REGIONE CAMPANIA

Pubblicazione del 08/05/2020

VADEMECUM OPERATIVO PER LA DOMANDA BONUS DISABILI – MISURA 8
Possono accedere al bonus le persone con disabilità accertata ai sensi della normativa di riferimento (L.104/92) anche non grave, residenti nei Comuni associati dell’Ambito C05 (Marcianise – Capodrise- Portico di Caserta – Macerata Campania -  San Marco Evangelista – Recale)
Le istanze vanno presentate all’Ufficio dei Servizi Sociali di ciascun Comune, secondo un calendario fissato in base alle proprie modalità organizzative.
 
PER IL COMUNE DI CAPODRISE
Lunedì 11 Maggio, dalle ore 9:00 alle ore 12:00  - Lettere A-B
Martedì 12 Maggio, dalle ore ore 9:00 alle ore 12:00  - Lettere C-D
Mercoledì 13 Maggio, dalle ore 9:00 alle ore 12:00  - Lettere E-F
Giovedì 14 Maggio, dalle ore 9:00 alle ore 12:00  - Lettere G-H-I-L
Venerdì 15 Maggio, dalle ore 12:00 alle ore 14:30  - Lettere -M-N
Lunedì 18 Maggio, dalle ore 9:00 alle ore 12:00  - Lettere O-P-Q
Martedì 19 Maggio, dalle ore 9:00 alle ore 12:00  - Lettere R-S-T
Mercoledì 20 Maggio, dalle ore 9:00 alle ore 12:00  - Lettere U-V-Z.

 
NON POSSONO PARTECIPARE AL PRESENTE AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE D’INTERESSE:
a.            Persone con disabilità inserite nell’elenco già trasmesso in Regione Campania a cura dell’Ambito territoriale perché già beneficiarie del bonus;
b.            Persone in possesso della sola certificazione di invalidità civile.
Non possono, inoltre, partecipare al presente Avviso Pubblico di manifestazione d’interesse:
a.            Persone con disabilità che usufruiscono del Programma Home Care Premium:
b.            Persone con disabilità che usufruiscono del Programma per la Vita Indipendente
c.            Persone con disabilità che usufruiscono del Programma “Dopo di Noi” (L. 112/2016)
d.            Persone con disabilità che usufruiscono di assegno di cura.

Nel caso in cui nello stesso nucleo familiare siano presenti più soggetti con disabilità, il bonus sarà erogato per ciascuna persona.

$1·         Nel caso in cui le istanze, dovessero essere superiori alle risorse disponibili, per l'accesso al bonus saranno applicati i criteri indicati all’ art. 3 dell’Avviso pubblico.

N.B. Recare con sè una copia della domanda per ottenere la ricevuta di avvenuta consegna
N.B. 2 Si prega di portare con sè anche una copia della certificazione di disabilità ex L. 104.


Attachments:
Download this file (bando.pdf)bando.pdf[ ]264 Kb
Download this file (decreto.pdf)decreto.pdf[ ]362 Kb
Download this file (domanda_bonus_disabili.doc)domanda_bonus_disabili.doc[ ]87 Kb
 

Misure di prevenzione negli esercizi commerciali aperti al pubblico ai sensi del DPCM 26 aprile 2020

Si avvisa la cittadinanza che a decorrere dal 4 maggio 2020 restano sospese le attività commerciali al dettglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità individuate nell’Allegato 1 del DPCM 26 aprile 2020, sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali, purché sia consentito l’accesso alle sole predette attività. In particolare

SONO CHIUSI (indipendentemente dalla tipologia di attività svolta): i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari.

SONO APERTI: Ipermercati, Supermercati, Discount di alimentari, Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari, Commercio al dettaglio di prodotti surgelati, Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici, Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2), Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati, Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco:47.4), Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico, Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari, Commercio al dettaglio di articoli per l'illuminazione, Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici, Farmacie, Commercio al dettaglio in altri   esercizi   specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica (Parafarmacie), Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati, Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l'igiene personale, Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici, Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia, Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento, Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini, Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet, Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione, Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo   di   prodotto   per corrispondenza, radio, telefono, Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici, Commercio di carta, cartone e articoli di cartoleria, Commercio al dettaglio di libri, Commercio al dettaglio di vestiti per bambini e neonati, Commercio al dettaglio di fiori, piante, semi e fertilizzanti. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

Gli esercizi commerciali la cui attività non è sospesa ai sensi del DPCM 26 aprile 2020 sono tenuti ad assicurare, oltre alla distanza interpersonale di un metro, che gli ingressi avvengano in modo dilazionato e che venga impedito di sostare all’interno dei locali più del tempo necessario all’acquisto dei beni.

 

Si raccomanda altresì l'applicazione delle seguenti misure di prevenzione:

-MANTENIMENTO DEL DISTANZIAMENTO INTERPERSONALE DI 1 METRO

-SANIFICAZIONE DEI LOCALI ALMENO DUE VOLTE AL GIORNO

-FREQUENTE AREAZIONE NATURALE DEI LOCALI

-AMPIA FRUIBILITÀ DEI SISTEMI DI DISINFEZIONE DELLE MANI SIA NELL’ACCESSO AL LOCALE CHE IN PROSSIMITÀ DEI PRODOTTI DA SCAFFALE CHE DELLE CASSE PER IL PAGAMENTO

-UTILIZZO DELLE MASCHERINE PERSONALI IN CASO DI IMPOSSIBILITÀ ANCHE TEMPORANEA DI MANTENIMENTO DEL DISTANZIAMENTO INTERPERSONALE DI 1 METRO

-UTILIZZO DEI GUANTI “USA E GETTA” IN PARTICOLARE PER L’ACQUISTO DI ALIMENTI E BEVANDE

-ADEGUATA INFORMAZIONE GRAFICA CIRCA GLI OBBLIGHI DI MANTENIMENTO DEL DISTANZIAMENTO INTERPERSONALE E DELLE MISURE ATTE ALLA PREVENZIONE DAL CONTAGIO

-INGRESSO DIFFERENZIATO AI LOCALI SECONDO LE PRESCRIZIONI DI CUI AL DPCM 26 APRILE 2020 E ALLE ORDINANZE REGIONALI E COMUNALI ADOTTATE.

 

Leggi l'avviso completo


 

 

PROROGA DEI TERMINI PER IL RINNOVO DEI BONUS SOCIALI

Emergenza Covid-19: estesa al 31 luglio la proroga dei termini per il rinnovo dei bonus sociali

 
30/04/2020

Si informano tutti i referenti a vario titolo coinvolti che con la Deliberazione 140/2020/R/COM del 28 aprile, l'Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA) ha esteso la proroga dei termini per il rinnovo dei bonus sociali (luce, gas, acqua) già disposta con la Deliberazione 76/2020/R/COM del 18 marzo scorso.

In particolare, in considerazione delle difficoltà logistiche che il perdurare delle misure restrittive disposte dal Governo per il contenimento della pandemia introduce per quanti devono presentare domanda di rinnovo dei bonus, l'Autorità ha esteso il differimento dei termini anche a coloro che avrebbero dovuto rinnovare i bonus entro il mese di maggio, cioé i titolari di bonus in scadenza al 30 giugno 2020.

Pertanto a tutti i cittadini che avrebbero dovuto presentare domanda di rinnovo entro il 31 Marzo, il 30 Aprile e il 31 Maggio 2020, è consentito provvedere al rinnovo entro il 31 Luglio 2020. Il Sistema provvederà, in questi casi, ad assegnare un periodo di agevolazione in continuità al precedente.

Resta invariata la durata complessiva di 12 mesi dei bonus, così come le altre disposizioni di cui alla Delibera 76/2020 del 18 marzo u.s.

 

Riapre il cimitero comunale. I nuovi orari di apertura al pubblico

Il cimitero comunale dal 05/05/2020 osserverà il seguente orario di apertura al pubblico:

 

  Mattina Pomeriggio
Lunedì CHIUSO  CHIUSO
Martedì  Dalle ore 08:00 alle ore 12:30  Dalle ore 14:30 alle ore 16:30  
Mercoledì  Dalle ore 08:30 alle ore 12:30 Dalle ore 14:30 alle ore 16:30
Giovedì  Dalle ore 08:00 alle ore 12:30  Dalle ore 14:30 alle ore 16:30
Venerdì Dalle ore 08:30 alle ore 12:30  Dalle ore 14:30 alle ore 16:30
Sabato Dalle ore 08:30 alle ore 12:30  Dalle ore 14:30 alle ore 16:30
Domenica Dalle ore 08:00 alle ore 13:00   CHIUSO
Giorni Festivi Dalle ore 08:00 alle ore 13:00   CHIUSO

 

Si fa presente che, l'accesso al cmitero è consentito nel rispetto delle disposizioni previste dai comportamenti obbligatori in emergenza epidemiologica:

  • Obbligo di mascherine
  • Rispetto del distanzamento interpersonale di almeno 1,5 metri
  • Sono vietati gli assembramenti

 

Il responsabile del servizio

Ing. Ernesto Palermiti


 

 

 

 

AVVISO SOSTEGNO AL FITTO EMERGENZA SOCIO ECONOMICA

COMUNE DI CAPODRISE

PROVINCIA DI CASERTA

AVVISO

AZIONE DI SOSTEGNO AL FITTO DELLE ABITAZIONI PRINCIPALI

PER SITUAZIONI DI EMERGENZA SOCIO/ECONOMICA

DELIBERA G.C. N. 45 DEL 28/04/2020

BENEFICIARI: Nuclei familiari titolari di un contratto di locazione che hanno subito una diminuzione della

capacità reddituale per effetto delle misure restrittive per il contenimento dell’epidemia da COVID-19.

REQUISITI DEI SOGGETTI BENEFICIARI

- Essere titolare di un contratto di locazione, registrato prima del 23/02/2020 ed in corso di validità, di un immobile di categoria da A/2 ad A/7 adibito ad abitazione principale. Possono partecipare i locatari di alloggi sociali, compreso gli assegnatari di Cooperative edilizie a proprietà indivisa titolari di un contratto di assegnazione in godimento e/o di locazione stipulato prima del 23/02/2020, con esclusione degli assegnatari di alloggi di Edilizia Sovvenzionata (case popolari).

- Non essere titolare del 100% del diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione di un alloggio situato sul territorio regionale e adeguato al proprio nucleo familiare.

- Avere percepito nell’anno 2018, per l’intero nucleo familiare, un reddito imponibile pari o inferiore ad € 35.000,00 (rigo RN4 modello UNICO 2019 – rigo 14 modello 730-3/2019).

- Per i nuclei familiari in cui vi è un soggetto titolare di reddito di impresa, arte o professione: aver subito, per effetto delle misure restrittive introdotte per il contenimento dell’epidemia da COVID-19, una riduzione del volume d’affari di almeno il 50 per cento sul totale dei mesi di marzo e aprile 2020 rispetto ai mesi di gennaio e febbraio del medesimo anno.

- Per i nuclei familiari in cui vi è un soggetto titolare di reddito da lavoro dipendente o assimilato al lavoro dipendente: aver subito, per effetto delle misure restrittive introdotte per il contenimento dell’epidemia da COVID-19, una riduzione del reddito da lavoro dipendente e/o assimilato di almeno il 20 per cento sul totale percepito nei mesi di marzo e aprile 2020 rispetto ai mesi di gennaio e febbraio del medesimo anno.

- Per i nuclei familiari in cui vi sono soggetti titolari di redditi da lavoro dipendente e soggetti titolari di reddito di impresa, arte e professioni, oppure il medesimo soggetto è titolare di entrambe le categorie di reddito, è necessario che per almeno una categoria di reddito sia rispettato il requisito di cui ai punti 4 o 5. Ossia, la quota di reddito da lavoro dipendente deve aver subito, per effetto delle misure restrittive introdotte per il contenimento dell’epidemia da COVID-19, una riduzione di almeno il 20 per cento sul totale percepito nei mesi di marzo e aprile 2020 rispetto ai mesi di gennaio e febbraio del medesimo anno, oppure, in alternativa, la quota di reddito di impresa, arte o professione deve aver subito una riduzione del volume d’affari di almeno il 50 per cento sul totale dei mesi di marzo e aprile 2020 rispetto ai mesi di gennaio e febbraio del medesimo anno.

- I contributi in oggetto sono compatibili con qualsiasi altra misura statale, anche avente analoga finalità, e sono incompatibili con altre misure regionali di sostegno al fitto per il medesimo periodo. Nel caso di contemporanea ammissione a contributo bando fitti 2019 (in scadenza il 27 aprile c.a.), il Comune procederà all’erogazione di un solo contributo, per l’importo più favorevole al cittadino.

PROCEDURA

- La domanda per la concessione del contributo è presentata al Comune di Capodrise dove è situato l’immobile condotto in locazione mediante autocertificazione, ai sensi degli articoli 46 e 47 del DPR 445/2000, del possesso di tutti i requisiti di accesso al contributo, compreso la diminuzione del volume d’affari per i titolari di reddito di impresa, arte o professione e/o la riduzione del reddito da lavoro dipendente/assimilato.

- La domanda per la concessione del contributo può essere presentata da un componente maggiorenne incluso nel nucleo familiare, anche non intestatario del contratto di locazione, purché residente nel medesimo alloggio oggetto del contratto di locazione.

- La domanda per la concessione del contributo, corredata dal documento di identità del richiedente in corso di validità, va presentata al Comune di Capodrise utilizzando l’allegato modello di autocertificazione resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000. Le domande dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12: 00 del 06/05/2020 esclusivamente al seguente indirizzo di posta elettronica certificata:  protocollo@pec.comune.capodrise.caserta.it. Il Comune potrà acquisire le domande anche per il tramite o col supporto dei Centri di assistenza Fiscale. A tal proposito si comunica che saranno escluse le domande:

1. incomplete e/o illegibili;

2. prive di firma;

3. non corredate dal documento di identità;

4. pervenute fuori termine.

- Il Comune di Capodrise raccoglierà le domande e, previo controllo della regolarità formale delle autocertificazioni, predisporrà l’elenco dei richiedenti il contributo che sarà inviato in Regione Campania.

- Detto elenco è trasmesso alla Regione che provvederà all’accredito del totale dei contributi spettanti a ciascuna Amministrazione Comunale, nella misura pari alla quota di ripartizione delle risorse disponibili.

- La graduatoria di merito tra gli aventi diritto al contributo di cui trattasi, sarà stilata dal Comune di Capodrise calcolando il punteggio da assegnare a ciascun richiedente, mediante l’applicazione della seguente formula:

Pnf+Pri2018= Ptotale

dove

$1-          Pnf (punteggio nucleo familiare) = 1 punto per ogni componente del nucleo familiare, desumibile dallo stato di famiglia

$1-          Pri2018 (punteggio reddito imponibile nucleo familiare per l’anno 2018) =  

punti 5 per un reddito compreso tra € 0,00 ed € 7.000,00;

punti 4 per un reddito compreso tra € 7.001,00 e € 14.000,00

punti 3 per un reddito compreso tra € 14.001,00 e € 21.000,00

punti 2 per un reddito compreso tra € 21.001,00 e € 28.000,00

punti 1 per un reddito compreso tra € 28.001,00 e € 35.000,00

-Laddove le risorse che la Regione Campania assegnerà al Comune di Capodrise (calcolate in proporzione all’incidenza del numero delle domande di questo Ente sul numero complessivo delle domande trasmesse da tutti i Comuni) dovessero essere sufficienti a soddisfare tutte le richieste, l’Ufficio Politiche Sociali provvederà ad erogare i contributi a favore dei beneficiari nell’ordine di graduatoria per l’importo ad ognuno spettante (100% del 50% del canone mensile per tre mensilità, fino ad un massimo di € 750,00).

-Laddove le risorse che la Regione Campania assegnerà al Comune di Capodrise (calcolate in proporzione all’incidenza del numero delle domande di questo Ente sul numero complessivo delle domande trasmesse da tutti i Comuni) NON dovessero essere sufficienti a soddisfare tutte le richieste, l’Ufficio Politiche Sociali provvederà ad erogare i contributi a favore dei beneficiari nell’ordine di graduatoria nella misura dell’80% dell’importo spettante ad ognuno, fino ad un massimo di € 600,00, e ciò al fine di soddisfare una platea più vasta di beneficiari. Resta inteso che le richieste saranno soddisfatte fino ad esaurimento dei fondi regionali disponibili.

MODALITA’ DI EROGAZIONE DA PARTE DEL COMUNE:

-Le somme spettanti a ciascun beneficiario sono erogate dal Comune mediante accredito su c/c bancario, postale o su carta prepagata, così come indicato nell’istanza.

-È data facoltà al beneficiario di fare richiesta per l’accredito diretto del contributo a favore del locatore mediante delega in calce alla domanda di richiesta contributo con indicazione delle generalità, codice fiscale e codice IBAN del locatore.

-La delega all’incasso può essere conferita esclusivamente a favore del soggetto che riveste la qualifica di locatore, come risulta dal contratto di locazione oggetto di contributo.

-Nel caso in cui il beneficiario risulta contemporaneamente destinatario anche del contributo sul Bando fitti 2019 (in scadenza il 27 aprile), il Comune provvederà ad erogare un solo contributo, per l’importo più favorevole al cittadino.

CONTROLLI

- I Comuni entro il 31/12/2020 dovranno verificare la veridicità delle autocertificazioni rese dai richiedenti il contributo, avvalendosi dei dati in proprio possesso per la parte anagrafica ed eventualmente accedendo alla banca dati dell’Agenzia delle Entrate per quanto riguarda la diminuzione del volume d’affari per i titolari di reddito di impresa, arte o professione, e della banca dati INPS per quanto riguarda la diminuzione del reddito da lavoro dipendente/assimilato. In ogni caso deve essere garantitala verifica di tutte le autocertificazioni rese dai richiedenti il contributo.

- Nel caso in cui dovesse risultare la mendacità dell’autocertificazione resa in sede di richiesta di contributo, il Comune provvederà al recupero delle somme indebitamente percepite e alla denuncia all’autorità giudiziaria del soggetto che ha reso la dichiarazione mendace.

- Le somme recuperate dal Comune a seguito dell’attività di controllo delle autocertificazioni sarà erogata a favore dei soggetti inseriti nell’elenco dei beneficiari trasmesso alla Regione per i quali non si è potuto procedere in sede di prima istanza per esaurimento dei fondi disponibili.

Per informazioni è possibile contattare il seguente recapito telefonico 0823 836214.

L’Assessore alle Politiche Sociali

Tommaso Fattopace

Il Sindaco

Angelo Crescente

Attachments:
Download this file (AVVISO.docx)AVVISO.docx[ ]24 Kb
Download this file (delibera 45 (1).pdf)delibera 45 (1).pdf[ ]343 Kb
Download this file (MODELLO+DOMANDA.pdf)MODELLO+DOMANDA.pdf[ ]730 Kb
 

Avviso riscossione tassa rifiuti (TARI) 2020

Si comunica che, a causa dell'emergenza epidemiologica causata dal Covid19, la Giunta Comunale con delibera n. 41 del 17/04/2020, ha disposto la riscossione della TASSA RIFIURI (TARI) anno 2020, in acconto, sulla base delle tariffe 2019, in quattro rate con scadenza 30 Giugno, 31 agosto, 31 Ottobre e 31 dicembre.

 

A seguito delle tariffe definitive, da approvarsi secondo la nuova metodologia di redazione del piano economico e finanziario stabilito dall’ARERA, si provvederà ad effettuare successivamente l'eventuale conguaglio secondo quanto stabilito dalla normativa vigente.

 

Scarica delibera n. 41 del 17/04/2020


 

 

COMUNE DI CAPODRISE

Piazza Aldo Moro, 3

81020 - Capodrise CE

Tel: +39 0823 836 200

Pec:

protocollo@pec.comune.

capodrise.caserta.it

Emergenze - Comando PM: +39 338 98 58 093

 

C.F.: 80007410618

P. IVA: 01283770616

Raccolta differenziata

locandinaCalendarioRaccoltaDifferenziata2020

 
tari

servizio-civile-6x4-800x500 c-500x383

pec

p060_1_00

Hai intenzione di effettuare uno spettacolo musicale nel tuo locale, all'esterno o in spazi pubblici?
Leggi le procedure da seguire e quale documentazione presentare.

 

Codice Etico

Orari della biblioteca

La biblioteca comunale è temporaneamente chiusa.
Per informazioni si può contattare gli operatori:

Giuseppe Campomaggiore 0823 836206

Anna Costantino 0823 836209


 

Contatore visite


0Visite odierne:88
1Visite ieri:350
2Visite mese corrente:937
3Visite mese precedente:12035
4Visite anno corrente:52431
5Visite anno precedente:81004
6Visite totali:401247